Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Renzi e la tassa di cui non si parla

Giuste le riflessioni sugli aiuti ai giovani. Giusto pensare a detassare l'occupazione giovanile e a costruire istituti che facilitino la loro formazione. Giusto aiutare le giovani coppie con figli. Giusto pensare a mutui agevolati ai ragazzi che hanno basso reddito e disponibilità a muoversi. Giusto tutto e sono contento che #Renzi e i suoi consiglieri ci pensino in varie forme. 

Ma è chiaro a Matteo e consiglieri che per essere coerenti bisogna allora reintrodurre una forte tassazione sulle eredità? 

  • Andrea |

    Le tassazioni sull’eredità sono tra le più odiose. E una volta istituite tra le più eluse: false cessioni, false donazioni, “distrazioni” di tutto ciò che non è immobile ecc.
    Per di più, da un mio punto di vista, sono anche inique, perchè il patrimonio del de cuis è stato costituito con redditti risparmiati a sua tempo (tranne nei casi di evasione) già pesantemente tassati, perchè tassarli ancora?
    In Italia la vera, dolorosa e impopolare riforma consisterbbe nella riduzione del peso e del costo abnorme dello stato e delle pubbliche amministrazioni.
    Eliminazione degli enti inutili e di quelli fotocopia (ACI, M.C.e PRA per esempio), licenziamento del personale pubblico in esubero (con l’istituzine di canali per il reinserimento nel privato), razionalizzazione delle forze di poliza giudiziaria: non è sostenibile evere 6 corpi di p.g. con altrettante costose catene di comando che spesso collaborano solo a parole, razionalizzaione delle forze aramate, riduzione drastica delle retribuzioni degli alti ufficiali, alti dirigenti ecc. Eliminare la dicotomia legislativa impiego privato e pubblico; introducendo in quest’ultimo il principio del primo: se non lavori bene sei licenziato. Introdurre criteri severi sulla possibilità di spesa degli enti locali, chiudere (per davvero) tutte le partecipate in perdita sistematica. Eliminare il finanziamento pubblico ai partiti e tutti i privilegi inutili della politica (nazionale e locale)
    Se questo fosse veramente attuato non ci sarebbe più bisogno di introdurre nuove “gabelle” e le risorse per la crescita e l’occupazione sarebbero più che assicurate. La sua mi sembrea più una scorciatoia (l’ennesima di questi tempi) che una soluzione.

  • laura |

    Perchè non pensare invece ad una forte tassazione alle pensioni d’oro, agli stipendi d’oro di organi dello Stato perfettamente inutili (es. Consulta) e tanti altri sprechi che non sto ad elencare perchè oramai tutti ne sono a conoscenza. A questo proposito vorrei dire perchè restituire 150 miseri euro agli insegnanti è costituzionale mentre invece ridurre quelle vergogne di stipendi che prendono i magistrati è anticostituzionale?

  Post Precedente
Post Successivo